Entro il 31 ottobre i contribuenti soggetti persone fisiche, le società, gli enti non commerciali CON O SENZA PARTITA IVA hanno la facoltà di aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate per gli TUTTI gli utenti.

La scelta, sostanzialmente, riguarda il mantenimento delle attuali funzionalità della Piattaforma Fatture e Corrispettivi, e per la precisione la possibilità di visualizzare integralmente il contenuto delle fatture elettroniche e la possibilità di scaricare il file XML (singolarmente o in modalità massiva).
Aderendo al servizio si potranno visualizzare le fatture XML con il loro contenuto integrale compresi dati quantitativi e qualitativi fino al secondo anno successivo alla data di ricezione da parte dello SDI. Successivamente l’Agenzia avrà tempo, 60 giorni per ripulire i propri archivi al termine del periodo di consultazione.

I contribuenti che aderiranno al servizio entro il prossimo 31 ottobre potranno consultare e scaricare tutte le fatture ricevute a partire da inizio anno. L’Agenzia delle Entrate provvederà invece alla conservazione di tutti i dati contenuti nell’articolo 21 del D.P.R. 633/72 ad eccezione dei dati relativi alla quantità e qualità dei beni e dei servizi fino al 31 dicembre dell’ottavo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione di riferimento.
I soggetti che non comunicano la propria adesione entro la data del 31 ottobre, invece, potranno consultare o scaricare le fatture elettroniche solo dopo il consenso espresso e solo di quelle ricevute dal sistema SDI dopo la data di adesione.

In caso di mancata adesione, l’Agenzia delle Entrate cancellerà tutti i files delle fatture elettroniche memorizzati durante il periodo transitorio (1/1/2019 – 31/10/2019)  entro il termine di 60 giorni e i dati relativi alle fatture elettroniche, ad esclusione di quelli qualitativi e quantitativi) verranno conservati “solo” per le normali attività istituzionali e per i consueti controlli automatizzati (fino al decorso dei termini per gli eventuali accertamenti).

NON è obbligatorio aderire ma….

In caso di mancata adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche, l’Agenzia effettuerà i controlli incrociati con i dati fiscali che memorizzerà anche se dovesse eliminare il file completo della fattura elettronica in seguito alla mancata adesione al servizio, in quanto a fronte dell’eliminazione della fattura dall’area personale del contribuente, i dati rilevanti ai fini fiscali resteranno a disposizione dell’Agenzia anche nel caso in cui il contribuente non aderisca all’accordo di servizio per la consultazione e la conservazione delle fatture elettroniche.

A prescindere dall’adesione, i dati fiscali saranno comunque consultabili fino al 31 dicembre dell’ottavo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione di riferimento.
È stato chiarito che la mancata adesione al servizio di consultazione non comporta l’inserimento del contribuente nelle black list dei soggetti potenzialmente a rischio. La mancata adesione non rappresenta di per sé un elemento di valutazione nell’ambito dell’attività di analisi del rischio condotta dal fisco.

La finalità del servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche ha come finalità quella di rendere più chiaro e trasparente il rapporto tra amministrazione finanziaria e contribuente. E’ stato pensato anche in riferimento ai contribuenti privati e a quei piccoli professionisti o imprenditori che non si avvalgono di software gestionali per la gestione e conservazione elettronica delle proprie fatture.

Per concludere, la mancata adesione al servizio non inibisce i controlli incrociati da parte del fisco e non dovrebbe creare una disparità di trattamento rispetto a tutti quei contribuenti che daranno il proprio consenso all’archiviazione completa dei dati.

Attenzione che è bene chiarire un passaggio fondamentale.

Dal momento che la fattura è documento a duplice valenza ovvero viene conservato nel cassetto di chi lo emette come documento attivo ma anche nel cassetto di chi lo riceve quale documento passivo si evidenzia che è sufficiente che una delle due parti esprima adesione al servizio di consultazione per far sì che l’Agenzia sia comunque tenuta a mantenere tutti i dettagli della fattura, che resteranno visibili solo alla parte che ha deciso di mantenere il servizio di consultazione….e all’Agenzia. Pertanto anche in caso di mancata adesione al servizio non per dimenticanza, ma perché non si vogliano scientemente lasciare i dati integrali della fattura a disposizione dell’AdE, l’adesione al servizio della nostra controparte comporterebbe comunque l’archiviazione del documento integrale da parte dell’agenzia delle entrate.


In caso di mancata adesione al servizio da parte di entrambe le parti, invece, l’Agenzia memorizzerà e renderà consultabile e scaricabile l’intero file della fattura elettronica solo fino all’avvenuto recapito della stessa al destinatario; una volta consegnata la fattura, l’Agenzia cancellerà i dati “non fiscali”.


La scelta di non aderire al servizio di consultazione renderà impossibile l’utilizzo della funzione di download massivo dei files fattura o il recupero di XML che, una volta recapitati, siano andati per una qualche ragione persi o resi illeggibili (si pensi al recapito via PEC laddove la mail venga cancellata prima di salvare il file fattura).
Infine ricordo che come è possibile l’adesione sarà successivamente possibile recedere in qualsiasi momento dall’accordo di consultazione sempre tramite il link “Fatture e Corrispettivi” all’interno dell’area personale, nella consapevolezza che nel caso di recesso non saranno più consultabili nemmeno le fatture emesse e ricevute nel periodo in cui il servizio di consultazione era attivo. In caso di successiva riattivazione del servizio di consultazione, le fatture emesse o ricevute prima del recesso (o della mancata adesione nei termini) non saranno comunque consultabili integrale.

Come aderire (indicazioni pratiche)
Per esprimere adesione al servizio di consultazione devi accedere con le tue credenziali al Tuo cassetto fiscale nella sezione “Fatture e Corrispettivi”,  dovrai entrare nell’area “consultazione”, nella quale troverà un avviso titolato “Adesione al servizio di consultazione ed acquisizione delle fatture elettroniche e loro duplicati informatici”.
Accedendo, e selezionando “Vai all’adesione”, sarai informato dei dettagli dell’accordo e potrai aderire. In caso di adesione, la posizione viene presa in carico e, a partire dal giorno successivo, ed in qualsiasi momento, potrai, tramite la medesima area, recedere dall’accordo stesso.